#INSTAGRAM: 7 dritte per essere popolari.

set
2014
12

scritto da on Social

Nessun commento

Instagram si dimostra il social con i tassi di engagement e di crescita maggiori: stiamo parlando di un livello di interazione 15 volte più alto di quello registrato su Facebook e 40 volte più di Twitter, con tassi di crescita a due cifre per quanto riguarda l’utilizzo del mezzo da parte dei brand di tutto il mondo.

L’acquisizione da parte di Facebook e la perfetta integrazione con gli altri social network principali (Twitter, Foursquare, Tumblr) fanno di Instragram il sito principe per la condivisione di immagini: di seguito vi proponiamo 7 passi tramite i quali provare ad aumentare la vostra popolarità su questa meravigliosa applicazione.

Sono consigli di base, utili per si approccia a Instagram per la prima volta:

1. Il primo passo è ovviamente comunicare la vostra presenza su Instagram su tutti i canali a vostra disposizione: pagina Facebook, account Twitter, newletter, sito web, mailing list e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente dovrete motivare la vostra presenza su questo canale e seguire una qualche linea strategica.

2. Date in gestione il profilo Instagram della vostra azienda a qualcuno che abbia esperienza nel community management e che abbia la passione per la fotografia, dopo di che non trattate questo spazio come l’ultima ruota del carro: impegnatevi per tenerlo vivo e vivace, cercando di interessare il pubblico che potete potenzialmente raggiungere. Non trasformare Instagram in una vetrina di immagini già viste in giro, ma rendetelo un canale esclusivo dove i vostri utenti possono trovare immagini che altrimenti non vedrebbero altrove.

3. Create una sorta di piano editoriale: pur se non dettagliato come quello che usate per Facebook o Twitter, dovrete avere un’idea precisa del contenuto che vorrete dare “in pasto” al pubblico. Quanto foto pubblicare? Quando? E soprattutto, QUALI sono pubblicare? Rispondete prima a questa domanda: cosa vuole comunicare su Instagram la mia azienda? Una volta chiarito il punto principale, ricordatevi di non “sovraffollare” il vostro account con un’orgia di foto postate nell’arco di 10 minuti. 3-4 foto al giorno possono bastare.

4. Utilizzate bene gli hashtag: scegliete quali sono i tag che meglio definiscono il tuo marchio e inizia a usarli per contraddistinguere i tuoi contenuti. Evita di usare decine e decine di tag, se non sono rilevanti sono solo fastidiosi. Per distinguerti dalla massa potrete inventarvi un hashtag da utilizzare nella maggior parte delle vostre pubblicazione e al contempo potreste invitare i vostri contatti a fare altrettanto, in modo tale da aumentarne la popolarità presso il pubblico di Instagram e alimentare il passaparola.

5. Lancia un contest: una volta che il tuo profilo sarà ben avviato, avrai un discreto numero di followers e avrai le idee chiare di quali sono le dinamiche della piattaforma, prova a interagire con il tuo pubblico con un classico contest (che fa fine e non impegna). Crea un hashtag dedicato al contest e dagli visibilità su tutti i tuoi canali (vedi punto 1)!

6. Coinvolgi gli opinion leader: tema spinoso, quello degli influencer, che però spesso può tornare utile. Ci sono schiere di blogger e/o utenti che si trascinano dietro qualche migliaio di followers: perché non provare a ingaggiarli come testimonial del nostro band su Instagram, magari lasciandoli liberi di sfogare appieno la loro creatività?

7. Appoggiati ai siti dedicati a Instagram: l’interfaccia del sito è ottima per caricare contenuti ma meno quando si tratta di seguire tag, di commentare o cliccare su like. Esistono siti molto ben fatti che permettono ivece di gestire il proprio account Instagram direttamente via web, a partire dall’italianissimo Followgram, per passare da Statigram e Instagrid.



Lascia un Commento