Facebook: il tasto mi piace non basta più

set
2015
16

scritto da on News

Nessun commento

facebook Mark Zuckerberg

Zuckerberg ha annunciato che presto arriverà una nuova funzionalità che permetterà agli utenti di esprimere le loro emozioni, ma non si tratta del tasto “non mi piace”.

Durante una conferenza trasmessa in diretta Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, ha spiegato che il tasto “mi piace” non basta più. Mettere, infatti, il pollice in su ad una notizia triste o negativa impedisce agli utenti di esprimere la loro emotività. Non si tratta però – come molti sostengono – del tasto non mi piace, ma è più una nuova funzionalità che permetterà agli utenti di esprimere compassione.

Perché su Facebook non ci sarà mai il tasto “non mi piace”?

Le motivazioni che spingono Zuckerberg e staff a non inserire il tasto “non mi piace” sono molteplici. Innanzitutto, provate a pensare che conseguenze potrebbe avere un pollice in giù sotto il post di una azienda famosa. Essendo Facebook il luogo principale in cui piccole e grandi imprese si affacciano per sponsorizzare i propri prodotti e servizi, un tasto “non mi piace” finirebbe per:
1. avere un impatto troppo forte al punto tale da compromettere la reputazione aziendale;
2. perdere chi decide di investire in pubblicità su Facebook.
Inoltre il tasto “non piace” non avrebbe soltanto un impatto negativo sulla sfera economica, ma anche su quella sociale: basti considerare fattori come il cyber-bullismo che diventerebbero poi su scala mondiale difficili da gestire.



Lascia un Commento